Capolavori skimmati


L'artista fiorentino Skim e le sue rivisitazioni artistiche dei classici della pittura mondiale

"Drink with me" (particolare) | tecnica mista su tela, cm. 100x100 - 2017

“Impara le regole come un professionista per poi infrangerle come un artista” questa frase di Pablo Picasso sembra essere stata pronunciata per Skim, pittore fiorentino che ama rivisitare le opere più famose del passato con ironia, sarcasmo e molta poesia. La tecnica dell'eclettico artista è quella dei graffiti artist e le sue opere rappresentano la versione skimmata dei quadri di Munch, Klimt, Paolo Uccello, Picasso, Andy Warhol, Leonardo da Vinci, Botticelli e altri grandi pittori del passato, che si riconoscono al primo sguardo come fossero dei rifacimenti degli originali, ma immediatamente dopo ci si accorge che sono arricchiti da particolari sorprendenti, che dimostrano il connubio che l'artista sa fare tra la “vecchia scuola di pittura” e le tecniche espressive ottenute con le vernici dei writers.

"Un millesimo di secondo prima dello scoppio dell'amore" (particolare) | tecnica mista su tela, cm.100x100 - 2017

L'arte del graffito è diffusa in tutto il mondo, ma i writers famosi non sono moltissimi, nel caso di Skim, la sua popolarità inizia quando un gallerista fiorentino, Walter Bellini, vede le opere su tela, e riconosce l'estro dell'artista. Da qui nasce una stretta collaborazione tra i due, che produce delle esposizioni personali e collettive nelle gallerie di Bellini, con la conseguente, e irreversibile, ascesa di popolarità di Skim. Bellini ha esposto per due anni consecutivi le opere di Skim nella sua galleria Ken's International a Capoliveri (LI) riscuotendo un grande successo da parte dei molti visitatori dello spazio artistico, italiani e stranieri.

"Ovunque proteggimi" (particolare) | tecnica mista su tela, cm. 70x100 - 2017