• Redazione ArtApp

Cloud Playground, un parco giochi galleggiante a Istanbul

Forme bulbose perforate disposte sul tetto del centro commerciale Marmara Forum di Istanbul danno forma al Cloud Playground, un parco giochi galleggiante per bambini

Photo © Asli Dayioglu

Sulla terrazza del centro commerciale Marmara Forum nel quartiere Bakirköy di Istanbul, un insieme di sfere bianche raggruppate invita i bambini a arrampicarsi, scivolare e rilassarsi in una foresta di amache. Denominato Cloud Playground, a causa della forma bulbosa delle strutture che appaiono come nuvole sospese sopra l'edificio, il progetto è stato concepito dallo Studio Carve con sede ad Amsterdam. Il cliente desiderava un parco giochi all'aperto per bambini sulla terrazza del complesso recentemente rinnovato. Un'area limitata e il posizionamento dello spazio - a un'altezza di 24 metri sopra il livello della strada - sono diventati il punto di partenza del progetto per gli architetti. Invece di espandere orizzontalmente il parco giochi, lo studio Carve ha cercato forme verticali con volumi considerevoli che i bambini possano esplorare dall'interno.


Photo © Asli Dayioglu


Progettato per i bambini di diverse fasce d'età, il parco giochi comprende quattro aree: uno spazio per bambini, una cupola da arrampicata, un gruppo più grande di sfere e una torre da arrampicata alta otto metri. I bambini possono navigare all'interno di queste nuvole usando scivoli, amache e reti da arrampicata. «Carve mirava a stabilire una connessione nel design attraverso la forma e l'esperienza: l'esperienza di toccare le nuvole, essere a circa otto piani da terra», afferma lo studio. A tutta l'esperienza si aggiungono aperture dicroiche che perforano il guscio delle nuvole e, a loro volta, creano un effetto caleidoscopico mentre la luce si alterna durante il giorno. Contro il corpo bianco delle nuvole, i colori ruotano completamente attorno allo spazio: tonalità luminose animano l'area giochi simile a un labirinto, e all'esterno fanno risaltare il parco giochi del Marmara Forum come un attraente punto di riferimento nel quartiere.


Photo © Studio Carve


«Alzando gli occhi dal livello della strada, puoi vedere il sole scintillare sulle nuvole di gioco. Di notte, le nuvole, con la luce bianca che irradia da dietro i telai delle finestre, sono un faro che può essere visto dalle aree circostanti del Forum di Marmara, creando uno spettacolo intrigante di luci», spiega il team di progettazione. Poche sfide significative nel corso di questo progetto includevano la costruzione della nuvola alta otto metri e i limiti di carico del tetto. Lo Studio Carve è intervenuto creando una struttura autoportante che distribuisce uniformemente il peso. Un totale di 275 pannelli in acciaio inossidabile doppiamente curvi sono stati usati per scolpire le nuvole e questi sono stati prodotti, assemblati e installati dagli artigiani locali di Istanbul. Carve attribuisce la corretta esecuzione del progetto ai suoi clienti: «Un progetto è buono come il suo cliente. Dietro il Marmara Forum c'è un cliente visionario che sapeva di voler qualcosa di speciale. È impressionante vedere come tutte le parti coinvolte hanno lavorato in modo costruttivo, muovendosi insieme nella stessa direzione, per dare vita al progetto. Solo in questo modo è stato possibile completare un progetto del genere dai primi schizzi alla realizzazione entro un periodo di sei mesi.»


Photo © Asli Dayioglu


«Se non fosse per l'attuale blocco di tutti i campi da gioco in Turchia per il problema Covid-19, scommettiamo che i bambini di Istanbul avrebbero già occupato questo posto per mettere la testa tra le nuvole», concludono i progettisti dello studio. Intrecciando una narrazione semplice ma affascinante, lo spazio non solo porta l'esperienza di un tempo tra le nuvole, ma costituisce anche un esempio di aree di gioco modulari contemporanee per città con spazi aperti limitati.


Schermata 2020-01-20 alle 17.09.20.png
Sostieni ArtApp!

Ti è piaciuto ciò che hai appena letto? Vorresti continuare a leggere i nostri contenuti? ArtApp è una rivista indipendente che sopravvive da più di dieci anni grazie a contributi liberi dei nostri scrittori e alle liberalità della Fondazione Bertarelli.

Per supportare il nostro lavoro e permetterci di continuare ad offrirti contenuti sempre migliori Abbonati ad ArtApp. Con un piccolo contributo annuale sosterrai la redazione e riceverai i prossimi numeri della rivista direttamente a casa tua.

Scelti per voi

FB-BANNER-01.gif

© 2020 Edizioni Archos P.IVA 02046250169 - ArtApp | semestrale | Anno XI | Reg. 03/2009 Tribunale di Bergamo

  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle