• Laura Cavalieri Manasse

"Devoção, il viaggio della mia anima", è il tema delle foto dei ragazzi di A Mundzuku Ka Y


A Mundzuku Ka Yina, che significa “il nostro domani” è il nome del progetto artistico realizzato nella discarica di Maputo, tra le baracche di Barrio Hulene, dove si studia fotografia, video ed elaborazione digitale

Devoção | Gruppo Omar, idea di Virgilio

“Vi fu un tempo , in cui tutti gli uomini erano dei. Essi però abusarono talmente della loro divinità, che Brahma - Signore degli dèi - decise di privarli del potere divino e di nasconderlo in un posto, dove fosse impossibile trovarlo. Il grande problema fu dunque quello di trovare un nascondiglio.

Quando gli dèi minori furono riuniti a consiglio per risolvere questo dilemma, essi proposero di nascondere la divinità dell’uomo nella Terra. Ma Brahma rispose che non bastava, perché l’uomo avrebbe scavato un giorno le profondità della terra e l’avrebbe ritrovata.

Gli dèi allora proposero di gettare la divinità dell’uomo nel più profondo degli oceani.

Ma ancora Brahma rispose che non bastava, perché l’uomo avrebbe un giorno esplorato le cavità di tutti gli oceani e sicuramente l’avrebbe ritrovata e portata in superficie.

Allora gli dèi conclusero che non sapevano dove nascondere la divinità dell’uomo, perché non sembrava esistere un luogo alcuno che l’uomo non potesse raggiungere.

Fu così che Brahma intervenne direttamente e nascose la divinità dell’uomo nel suo io più profondo e segreto, perché era il solo posto dove non gli sarebbe mai venuto in mente di cercarla. A partire da quel tempo - conclude la leggenda - l’uomo ha compiuto il periplo della terra, ha esplorato, scalato montagne, scavato la terra e si è immerso nei mari alla ricerca di qualcosa, che si trova solo dentro di lui”.

Antica leggenda Indù

Devoção | Gruppo Omar, idea di Carlito

A Mundzuku Ka Yina significa “il nostro domani” ed è il nome di un laboratorio di fotografia realizzato in Mozambico, nella discarica di Maputo, nato nel 2008, da un’ idea di Roberto Galante e il sostegno dell’Associazione Basilicata-Mozambico di Matera, come progetto di comunicazione tra le baracche di Barrio Hulene, dove si studia fotografia, video ed elaborazione digitale delle immagini.al lavoro fianco a fianco degli insegnanti volontari che cercano di sviluppare le potenzialità degli allievi così da sviluppare un proprio modo di leggere la realtà e svilupparla con diverse forme espressive: composizione, foto, narrazione e riprese video ricavando da ognuna di esse quelle “regole universali” che accomunano le varie forme di espressione artistica e umana, che sono alla base di ogni composizione.

Devoção | Gruppo Carlito, idea di Albuquerque

I ragazzi esprimono in prima persona l'intensa vitalità racchiusa nel loro intimo, e malgrado la loro poca esperienza hanno saputo scegliere il momento, il luogo e l’evento da raccontare e imprimere. Attraverso storie di vita, raccontano dinamiche umane fatte di amore, eccessi e speranze. La quotidianità dei luoghi è espressa mediante fili sottili che legano i protagonisti al degrado: una ripresa diretta sul panorama che lì circonda carica di umanità. Per le loro sessioni di foto creative partono da un confronto, una introspezione ed un lavoro interno quindi elaborano la traduzione di ciò che gli è arrivato e sedimentato nel sentire degli altri allievi, nei loro movimenti, nei suoni che producono, per tradurre le loro emozioni in immagini fotografiche.

Devoção | Gruppo Nacibo, idea di Carolina

I lavori vengono svolti in team, sia per abituare gli allievi a lavorare e cooperare tra di loro nel processo creativo, che è una cosa molto difficile, e comprendere le potenzialità che diverse sensibilità ed intelligenze unite possono esprimere, sia per inculcare una sorta di disciplina interiore del fare, nel rispetto dei ruoli. Ogni gruppo ha un suo responsabile, scelto tra gli allievi più anziani, e un'alternanza di ruoli, così che ognuno possa esprimere e realizzare, come regista confortato dai suggerimenti e dall'aiuto fattivo degli altri componenti del gruppo, le proprie idee/immagine.

Devoção | Gruppo Elton, idea di Samito

Chi è | Laura Cavalieri Manasse

Segue la redazione del semestrale ArtApp e della sua piattaforma online, senza rinunciare a scrivere degli articoli sugli argomenti che l'appassionano, come la fotografia o il teatro. Collabora come editor per alcune case editrici e con tutti coloro che le chiedono un consiglio che li aiuti a scrivere in modo corretto e interessante.

#LauraCavalieriManasse #AMundzukuKaYina #RobertoGalante #AssociazioneBasilicataMozambico #BarrioHulene #Maputo #Mozambico #BarrioHulele

Schermata 2020-01-20 alle 17.09.20.png
Sostieni ArtApp!

Ti è piaciuto ciò che hai appena letto? Vorresti continuare a leggere i nostri contenuti? ArtApp è una rivista indipendente che sopravvive da più di dieci anni grazie a contributi liberi dei nostri scrittori e alle liberalità della Fondazione Bertarelli.

Per supportare il nostro lavoro e permetterci di continuare ad offrirti contenuti sempre migliori Abbonati ad ArtApp. Con un piccolo contributo annuale sosterrai la redazione e riceverai i prossimi numeri della rivista direttamente a casa tua.

Scelti per voi

FB-BANNER-01.gif

© 2020 Edizioni Archos P.IVA 02046250169 - ArtApp | semestrale | Anno XI | Reg. 03/2009 Tribunale di Bergamo

  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle