• Laura Cavalieri Manasse

Girotondo


Mostra del fotografo Eduardo Fiorito, 33 opere esposte in prima assoluta a Roma, dal 7 al 14 ottobre presso la Galleria MonserratoArte 900

Photo © Eduardo Fiorito

[…] Il Poeta: (è vicino a lei) Sei diventata rossa adesso? Non si vede più nulla! Non riesco più a distinguere i tuoi lineamenti. (Le sfiora le guance con la mano) Ma ti riconosco anche così.

La dolce fanciulla: Bada solo a non scambiarmi per un’altra.

Il poeta: È strano, non riesco più a ricordare le tue sembianze.

La dolce fanciulla: Grazie tante!

Il poeta: (serio) Ma, è quasi inquietante, non riesco ad immaginarti. – In un certo senso ti ho già dimenticata. – Se non riuscissi a ricordare neanche il timbro della tua voce… cosa saresti allora? – Vicina e lontana al contempo… è inquietante.[...]

Le parole del testo teatrale “Girotondo” di Arthur Schnitzler sono state la fonte di ispirazione che il fotografo Eduardo Fiorito ha colto per strutturare il progetto che porta lo stesso nome, una mostra fotografica che presenta 33 opere in bianco e nero, dove l'artista cristallizza l'immagine femminile in pose sensuali, inquiete, conturbanti e seduttive.

La pièce del drammaturgo svizzero rappresenta bene la sua dolorosa ossessione verso un sentimento religioso che sente smarrito, ma che lo attanaglia tra la dualità della libertà e l'oppressione delle sue inquietudini, nell'equilibrio estenuante tra eros e thanatos che non vede mai un vincitore reale, ma sogni che diventano ossessioni e viceversa, e in questo gioco perverso, che in teatro è il fil rouge del dramma, Fiorito ha sentito il bisogno di utilizzare il suo mezzo, la macchina fotografica, per far emergere un'immagine reale, e non il fantasma di un sogno/incubo.

“Le donne che ho fotografato sono modelle che hanno posato per me, diventando così parte della mia vita, e donne che hanno fatto parte della mia vita sono diventate modelle. Rappresentano momenti sessuali e sensuali, congelati nelle foto che ho scattato come un serial killer del sacro, dal significato alto sia per la fantasia che per la realtà. Nei miei scatti l'arte diventa vita, e la vita diventa arte, in quella linea sottile in cui l'artefazione e la realtà sono immagini labili e sfumate ” ci dice Eduardo Fiorito parlando del suo lavoro, 33 scatti, che dal simbolo del numero estendono 33 istantanee biografiche di altrettante intimità, emozioni, turbamenti e sentimenti.

“Fiorito è testimone della multiforme e, a tratti, per noi incomprensibile sensibilità femminile e ne registra gli sguardi, i contorcimenti di corpi sensuali e liberi, le melanconie nei volti, i turbamenti, le disillusioni e figure che nella loro “statica pulsione” sono colte al reclamo di un’autonomia rivoluzionaria. Il catalogo è completo e composto in una forma mai disgiunta da uno stile da cui affiorano rimandi, echi, omaggi a una tradizione fotografica che nel passato è stata impegnata nel descrivere la potente e plastica bellezza dei corpi femminili...” sono le parole di Giuseppe Cicozzetti che recensisce la mostra sulla pagina Scriptphotography.

Le foto saranno in esposizione in prima assoluta a Roma, presso la Galleria MonserratoArte 900 da sabato 7 a sabato 14 ottobre, in occasione e all’interno della manifestazione Rome Art Week (RAW).

Chi è | Laura Cavalieri Manasse

Vive all'Isola d'Elba da dove segue la redazione di ArtApp, spesso su una spiaggia, con il computer sulle ginocchia di fronte al mare. Collabora come editor per alcune case editrici e con tutti coloro che le chiedono un consiglio che li aiuti a scrivere in modo corretto e interessante.

#LauraCavalieriManasse #EduardoFiorito #ArthurSchnitzler #GiuseppeCicozzetti

Schermata 2020-01-20 alle 17.09.20.png
Sostieni ArtApp!

Ti è piaciuto ciò che hai appena letto? Vorresti continuare a leggere i nostri contenuti? ArtApp è una rivista indipendente che sopravvive da più di dieci anni grazie a contributi liberi dei nostri scrittori e alle liberalità della Fondazione Bertarelli.

Per supportare il nostro lavoro e permetterci di continuare ad offrirti contenuti sempre migliori Abbonati ad ArtApp. Con un piccolo contributo annuale sosterrai la redazione e riceverai i prossimi numeri della rivista direttamente a casa tua.

Scelti per voi

FB-BANNER-01.gif

© 2020 Edizioni Archos P.IVA 02046250169 - ArtApp | semestrale | Anno XI | Reg. 03/2009 Tribunale di Bergamo

  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle