• Gabriele Salvi

Il mondo surreale di Jaco Putker

Le incisioni irreali dell'artista olandese sono dei collage inquietanti, illustrazioni oniriche di favole che non esistono

Interior #44

Jaco Putker è un artista tipografo incisore che combina tecniche digitali e tradizionali per produrre le sue immagini oniriche, il suo mezzo preferito è il fotopolimero, o piastra solare, una tecnica di incisione che consente di realizzare delle opere che assomigliano molto alle acqueforti. Nel leggere le sue interviste si evince che Jaco Putker si considera una persona normale a cui piace solo creare. Dice di non essere del tutto sicuro del significato del termine "artista", a parte quello che suggerisce a qualcuno che ha la libertà di creare ciò che desidera. Quando Putker lavora, cerca di non pensare troppo a ciò che sta facendo perché, secondo lui, pensare troppo uccide la sua creatività.

Interior #22


Putker non offre mai un'interpretazione sul significato delle sue immagini, neanche i titoli offrono degli indizi, ma si limitano a dare delle semplici descrizioni come "The Girl and The Mushrooms" o "The Boy and The Masks". La sua intenzione è che lo spettatore dia liberamente la sua interpretazione a quanto vede, lasciandosi trasportare dalla suggestione dell'opera.


The Boy and the Hat


Se può essere una spiegazione del suo lavoro, lui dice: «sono interessato ai Principi Ermetici di Corrispondenza (formulati nell'assioma 'As Above, So Below'; la correlazione tra macro e microcosmo) e della Vibrazione (che afferma che tutto è in costante movimento. Entrambi in modo visivamente percepibile come a livello (sub) atomico. Ogni parte della natura è collegata a qualsiasi altra parte della natura. Questi sembrano essere i parametri entro i quali si svolge il mio lavoro. Ma all'interno di questi parametri, cerco di non pensare troppo al mio lavoro, definirlo, in un certo senso me lo uccide. Con il senno di poi, vedo uno sviluppo di temi ed elementi ricorrenti che sembrano ripetere sempre la stessa cosa, indipendentemente dallo stile, dal mezzo o dalla tecnica.»



Jaco Putker è stato premiato al concorso nazionale Business Art Service per Graphic Arts nel 2010. Ha vinto il premio Awagami Paper Factory Prize (alla fiera internazionale della stampa in miniatura di Awagami) due volte; nel 2015, e di nuovo nel 2017. Nel 2017 ha anche vinto l'ON PAPER International Printmaking Award 2017. Il suo lavoro è stato esposto in tutta Europa, oltre che in Giappone, Cina, Taiwan, Thailandia, Australia, Canada e Stati Uniti.


The man and the baloon


Chi è | Gabriele Salvi

Laureato in discipline umanistiche, è attratto dalla musica, dall’arte, dal cinema, dalla letteratura, dai videogiochi, dai fumetti e dalla fantascienza. Abita in Toscana e collabora con alcune riviste di cultura e con webgiornali nazionali. Oltre alla passione per la scrittura, ama confrontarsi con gli amici in sfide spietate a paintball nei boschi della sua terra.

Schermata 2020-01-20 alle 17.09.20.png
Sostieni ArtApp!

Ti è piaciuto ciò che hai appena letto? Vorresti continuare a leggere i nostri contenuti? ArtApp è una rivista indipendente che sopravvive da più di dieci anni grazie a contributi liberi dei nostri scrittori e alle liberalità della Fondazione Bertarelli.

Per supportare il nostro lavoro e permetterci di continuare ad offrirti contenuti sempre migliori Abbonati ad ArtApp. Con un piccolo contributo annuale sosterrai la redazione e riceverai i prossimi numeri della rivista direttamente a casa tua.

Scelti per voi

FB-BANNER-01.gif

© 2020 Edizioni Archos P.IVA 02046250169 - ArtApp | semestrale | Anno XI | Reg. 03/2009 Tribunale di Bergamo

  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle