Kairos o Kaos?


La Cibernetica cerca un legame tra la cultura scientifica e le altre discipline del sapere umano, il suo scopo è contrastare l’Entropia, che rivela il “disordine” di un sistema

Dal web

La sfida del nostro tempo è la necessita di riordinare il pensiero secondo nuove prospettive, linee guida che leghino tra loro le conoscenze nei diversi campi del sapere, cioè una trasversalità del sapere, la capacità di vedere le intime connessioni tra le varie discipline: mancano riflessioni, pubblicazioni, idee, nell’ambito della ricerca epistemologica. In questi ultimi anni notizie di cronaca ci mettono davanti un disagio sociale sempre più evidente, attacchi terroristici insensati, fondati su ideologie obsolete, violenze di genere inaudite, tutte le società umane, anche quelle apparentemente più evolute stanno slittando verso il caos. Il fenomeno senza dubbio è complesso come sono complesse le società umane in sé.

Non sembra che sia in atto un tentativo di affrontare il problema secondo le linee di questa complessità. Sembra che una parte del sapere e della cultura del mondo occidentale non arrivi alla massa e ai media. Se questa nuova epistemologia di cui si ha bisogno, oggi, per affrontare criticamente il presente non diventa tema di studio, di ricerca e di dominio collettivo, sarà inevitabile una retrocessione di tutte le società umane verso il disordine, il caos, cioè un aumento dell’entropia (informazione mancante). Con tutte le conseguenze già presenti in seme…

Su “Le Scienze” di gennaio 2016, c'è l'articolo scritto da Cèsar A. Hidalgo -professore associato in Arti e Scienze dei media, e ricercatore del MIT- dal titolo "Pianeta hard disk", in cui, partendo dai calcoli di un altro scienziato, Seth Lloyd -docente di informatica quantistica che nel 2002 pubblicò una formula per stimare il numero di bit che possono essere contenuti nell’Universo- si evidenzia come l’hard disk Terra sia povero di informazioni e come questo sia un male per la sua evoluzione e causa di dolore e sofferenza per l’umanità intera.

Nel 1948 Norbert Wiener, matematico al MIT, pubblica "Cybernetics or control and communication in the Animal and the Machine", fondando così la Cibernetica (dal greco kyberneticos o l’arte di pilotare una nave) Wiener si concentra sull’Entropia, il suo lavoro come quello di Shannon, deriva dalle importanti scoperte fatte da Boltzman in Europa agli inizi del ‘900 e di Gibb negli Stati Uniti, che introdussero la Statistica in Fisica.

Nei loro studi c’è il riconoscimento di un elemento fondamentale di casualità nella tessitura dell’Universo. Gli stati probabili di disordine o microstrati (che sono la collezione di tutti gli stati microscopici possibili dato un certo stato macroscopico, che è appunto il risultato della media su questi microstati. Il “disordine” di un sistema si può misurare attraverso l’Entropia, che è in qualche modo la somma della