• Redazione ArtApp

L'arte democratica di Grayson Perry vince l’Erasmus Prize

L'eclettico artista inglese, già vincitore del Turner Prize, si è aggiudicato l’Erasmus Prize, il premio più importante dei Paesi Bassi

Grayson Perry alla Royal Academy di Londra | @ Reuters

La Praemium Erasmianum Foundation ha assegnato quest'anno il Premio Erasmus 2020 all'artista britannico Grayson Perry. Il tema del Premio Erasmus 2020 è "Il potere dell'immagine nell'era digitale". In un momento in cui siamo costantemente bombardati di immagini, Perry ha sviluppato un linguaggio visivo unico, dimostrando che l'arte appartiene a tutti e non dovrebbe essere un affare elitario. Perry riceve il premio per il modo perspicace che affronta le questioni di bellezza e artigianalità affrontando questioni sociali e culturali più ampie.Uno degli artisti britannici più noti di oggi, Perry (1960) impiega una vasta gamma di tecniche e materiali. Le sue opere spaziano da grandi incisioni su legno, arazzi e sculture in ghisa a stampe, abiti e persino un'intera casa. Nel pubblico stimolante e affascinante, spesso provoca scontri umoristici tra vecchio e nuovo, tra accettabile e scioccante. Perry si definisce "un vasaio" ed esplora un clima in cui le persone temono la differenza e si ritirano nei confini sicuri del proprio gruppo.

Perry è un artista impegnato anche con la vita pubblica oltre le mura del museo e della galleria d'arte. Ha scritto e presentato programmi documentari su classe, gusto, mascolinità e identità, e ha scritto libri di accompagnamento. Il suo sfrenato interesse per la decodifica di materiali e significati ha spinto un progetto di crowdsourcing durante il dibattito sulla Brexit in cui ha invitato gli inglesi a presentare immagini di oggetti e oggetti amati. La somiglianza tra le sottomissioni dai campi "rimanere" e "lasciare" ha ispirato due vasi intitolati "Matching Pair" che illustrano la capacità di Perry di unire un pubblico diviso, mostrandoci che l'arte può essere una piattaforma per un dibattito aperto e inclusivo.



"La vita di Julie Cope", arazzo


Grayson Perry ha vinto il Turner Prize del 2003 e ha ricevuto una distinzione reale (CBE) e una serie di premi BAFTA per le sue serie di documentari, tra cui "All In the Best Possible Taste" (2013), sul gusto e la classe sociale nell'Inghilterra moderna e chi sei? (2014), sull'identità, che è stato accompagnato da una mostra alla National Portrait Gallery di Londra. La sua serie di documentari All Man (2016) esamina la mascolinità e gli stereotipi di genere, che sono stati anche i temi del suo libro "The Descent of Man". Il lavoro di Perry è conservato in collezioni museali di tutto il mondo, tra cui il Museum of Modern Art di New York e il Museo Stedelijk di Amsterdam.



Nel 2016 ha esposto i suoi lavori al Bonnefantenmuseum di Maastricht, nei Paesi Bassi, una mostra dal titolo "Hold Your Beliefs Lightly", uno slogan che esprime con forza il filo conduttore che attraversa il suo lavoro. In occasione della presentazione del Premio Erasmus, la Fondazione sta organizzando un variegato programma di eventi legati a Grayson Perry e al tema. Il Premio Erasmus viene assegnato ogni anno a una persona o istituzione che ha dato un contributo eccezionale alle scienze umane, alle scienze sociali o alle arti. Sua Maestà il Re dei Paesi Bassi è Patrono della Fondazione.


Schermata 2020-01-20 alle 17.09.20.png
Sostieni ArtApp!

Ti è piaciuto ciò che hai appena letto? Vorresti continuare a leggere i nostri contenuti? ArtApp è una rivista indipendente che sopravvive da più di dieci anni grazie a contributi liberi dei nostri scrittori e alle liberalità della Fondazione Bertarelli.

Per supportare il nostro lavoro e permetterci di continuare ad offrirti contenuti sempre migliori Abbonati ad ArtApp. Con un piccolo contributo annuale sosterrai la redazione e riceverai i prossimi numeri della rivista direttamente a casa tua.

Scelti per voi

FB-BANNER-01.gif

© 2020 Edizioni Archos P.IVA 02046250169 - ArtApp | semestrale | Anno XI | Reg. 03/2009 Tribunale di Bergamo

  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle