L'arte democratica di Grayson Perry vince l’Erasmus Prize

L'eclettico artista inglese, già vincitore del Turner Prize, si è aggiudicato l’Erasmus Prize, il premio più importante dei Paesi Bassi

Grayson Perry alla Royal Academy di Londra | @ Reuters

La Praemium Erasmianum Foundation ha assegnato quest'anno il Premio Erasmus 2020 all'artista britannico Grayson Perry. Il tema del Premio Erasmus 2020 è "Il potere dell'immagine nell'era digitale". In un momento in cui siamo costantemente bombardati di immagini, Perry ha sviluppato un linguaggio visivo unico, dimostrando che l'arte appartiene a tutti e non dovrebbe essere un affare elitario. Perry riceve il premio per il modo perspicace che affronta le questioni di bellezza e artigianalità affrontando questioni sociali e culturali più ampie.Uno degli artisti britannici più noti di oggi, Perry (1960) impiega una vasta gamma di tecniche e materiali. Le sue opere spaziano da grandi incisioni su legno, arazzi e sculture in ghisa a stampe, abiti e persino un'intera casa. Nel pubblico stimolante e affascinante, spesso provoca scontri umoristici tra vecchio e nuovo, tra accettabile e scioccante. Perry si definisce "un vasaio" ed esplora un clima in cui le persone temono la differenza e si ritirano nei confini sicuri del proprio gruppo.

Perry è un artista impegnato anche con la vita pubblica oltre le mura del museo e della galleria d'arte. Ha scritto e presentato programmi documentari su classe, gusto, mascolinità e identità, e ha scritto libri di accompagnamento. Il suo sfrenato interesse per la decodifica di materiali e significati ha spinto un progetto di crowdsourcing durante il dibattito sulla Brexit in cui ha invitato gli inglesi a presentare immagini di oggetti e oggetti amati. La somiglianza tra le sottomissioni dai campi "rimanere" e "lasciare" ha ispirato due vasi intitolati "Matching Pair" che illustrano la capacità di Perry di unire un pubblico diviso, mostrandoci che l'arte può essere una piattaforma per un dibattito aperto e inclusivo.



"La vita di Julie Cope", arazzo


Grayson Perry ha vinto il Turner Prize del 2003 e ha ricevuto una distinzione reale (CBE) e una serie di premi BAFTA per le sue serie di documentari, tra cui "All In the Best Possible Taste" (2013), sul gusto e la classe sociale nell'Inghilterra moderna e chi sei? (2014), sull'identità, che è stato accompagnato da una mostra alla National Portrait Gallery di Londra. La sua serie di documentari All Man (2016) esamina la mascolinità e gli s