• Sandra Maria Dami

L'eternità in una mostra intrisa di coraggio


"Aion nei sassi", Sostenibilità e Africa nella Matera capitale europea della cultura 2019

Matera è la sintassi del tempo. Dipinta con tutte le sfumature del grigio, si trucca con veli di cipria qua e là, azzarda qualche schizzo di verde nelle sue piccole corti, usa l’azzurro soltanto nelle giornate di sereno per non tradire il cielo. Ha sfidato secoli e generazioni umane diventando quello che vediamo oggi, un luogo post-immaginario, da cui sembra già passata la fine del mondo, e ripartita la sua rinascita. Un luogo che distrae dal tempo contemporaneo, se non fosse per la presenza delle gru edili e dei lavori in corso. Un luogo assorbente ogni canone estetico. Suscita meraviglia, ma anche malinconia e riflessione, quando nei sassi andiamo a cercare la vita le cui tracce sono ancora così evidenti: povertà, sofferenza e fatica avvinte a fierezza e coraggio. Le stesse che, spostando l’attenzione, sono rappresentate nell’installazione Aion nei sassi dell’artista brasiliana Louise Manzon. Non a caso, la Fondazione Advantage ha scelto Matera per dare vita al progetto Advantage Premier Art, di cui l’arte della Manzon è testimone, sostenendo così la sua presenza sui temi della Sostenibilità e Africa.

Visitabile fino al 15 luglio 2019 nella Chiesa Rupestre di San Pietro Barisano a Matera, "Aion nei sassi" è una mostra affascinante che condensa in sculture dalla manifattura elegante la sua espressione di Eternità. Dal greco αίων che significa ciò che dura e può sancire alleanza durevole con il tempo, la rappresentazione della Manzon si realizza attraverso figure di donne dai tratti somatici africani e pesci dalle forme sinuose e dai colori cangianti. L’eterno è nei volti fieri protesi verso l’alto di queste donne migranti vestite di metallo e chiodi, simboli indiscussi di sofferenza e speranze spezzate, ma anche di scudi indistruttibili. L’eterno sono le loro anime in attesa, questo il titolo di una delle sculture più commoventi. La forza vitale sono i pesci, fluttuanti nel vuoto di un mare immaginario: con i loro colori allenano lo sguardo ad altre visioni, forse di gioia per una libertà ritrovata. "Aion nei sassi" è una mostra intrisa di coraggio, ha cuore e forza.

Chi è | Sandra Maria Dami

Tutor dell’apprendimento e consulente di metodo allo studio, ha collaborato al progetto pilota Aliforti, integrazione fra le risorse della scuola e del sistema della formazione professionale. Per la Caravellaeditrice ha pubblicato lo pseudo-romanzo La cartella di cuoio e il racconto Miele di Lavanda. Attualmente impegnata nella ricerca di nuovi metodi dell’apprendere fra saperi e pratiche, senza mai dimenticare la cura per i libri e la scrittura.

#SandraMariaDami #LouiseManzon #Matera #Africa #AdvantagePremierArt #Eternità

Schermata 2020-01-20 alle 17.09.20.png
Sostieni ArtApp!

Ti è piaciuto ciò che hai appena letto? Vorresti continuare a leggere i nostri contenuti? ArtApp è una rivista indipendente che sopravvive da più di dieci anni grazie a contributi liberi dei nostri scrittori e alle liberalità della Fondazione Bertarelli.

Per supportare il nostro lavoro e permetterci di continuare ad offrirti contenuti sempre migliori Abbonati ad ArtApp. Con un piccolo contributo annuale sosterrai la redazione e riceverai i prossimi numeri della rivista direttamente a casa tua.

Scelti per voi

FB-BANNER-01.gif

© 2020 Edizioni Archos P.IVA 02046250169 - ArtApp | semestrale | Anno XI | Reg. 03/2009 Tribunale di Bergamo

  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle