Edizioni Archos
ArtApp 16 | La Prigione

Il significato di libertà esplorato dall'arte. Artisti del calibro di Tehching Hsieh o Ai Weiwei si cimentano, con le loro opere, nella rappresentazione dello stato di costrizione e del suo opposto / Gli scatti crudi e disincantati di Pietro Basoccu, perlustrano la realtà di un carcere sardo, fermando le immagini della vita degli uomini che vi sono reclusi / Il carcere di Halden in Norvegia, costruito secondo un'attenta architettura che mira al recupero sociale dei suoi ospiti / Dal teatrodanza di Pina Bausch e dalla danzaterapia di Maria Fux si sviluppano oggi le emergenze comunicative del teatro sociale del Teatro Babel e del Teatro della Ribalta / La storia di Alessandro Vignali, un pittore romano che vive l'arte come un bisogno esistenziale / Street Art prodotta da Roa, artista di fama mondiale e un gruppo di detenuti, l'arte come strumento di riscatto e viatico per un possibile reinserimento sociale.​

ArtApp 16 | La Prigione

SKU: artapp-prigione
€25.00Prezzo
    Articoli correlati