top of page

Re-imagining the future

All'ADI Design Museum è in corso la mostra conclusiva del progetto Shaping the future


Hernandez De Luca, You, Yourself and AI or: Narcissus di Samuel


L’Accademia Aldo Galli presso ADI Design Museum di Milano ha accolto, fino al 18 maggio 2024, la mostra “Re-imagining the future” del progetto Shaping The Future di Europa Creativa, che da un anno sostiene e promuove la ricerca in ambito digitale di sedici artisti provenienti da Italia, Belgio, Slovenia, Ungheria. In questa speciale occasione i quattro artisti italiani del progetto avranno l’opportunità di presentare le loro opere nella loro interezza e complessità.


Fortuna De Nardo, Ritual of Renewal 


Fortuna De Nardo ci racconterà storie senza tempo attraverso le crepe e i segni impressi nella pietra della Chiesa dei Morticelli di Salerno; Samuel Hernandez De Luca grazie un’installazione interattiva ci metterà a confronto con la nostra l’attrazione per l’IA; Fabiola Porchi offrirà una riflessione provocatoria sulla manipolazione del corpo animale tramite una moltitudine di becchi di pollo progettati digitalmente; infine, Ettore Zonzini esplorerà le implicazioni dell’intelligenza artificiale nel campo delle emozioni umane e l’auto-percezione collettiva.


Fabiola Porchi, Soluzione n°1 


Inoltre, durante tutta la durata della mostra, sarà disponibile per i visitatori una postazione con schermo per accedere allo spazio virtuale contenente le opere digitali di tutti i sedici artisti coinvolti nel progetto. Il progetto ha come ente capofila l’Accademia di Belle Arti Aldo Galli di Como in partnership con CityFab1 di Bruxelles, Ljudmila Art and Science Laboratory di Lubiana e Università Moholy-Nagy di Arte e Design di Budapest.


Ettore Zonzini, How AI sees Us 


Comments


© Edizioni Archos

Sostieni ArtApp! Abbonati alla rivista.

Ti è piaciuto ciò che hai appena letto? Vorresti continuare a leggere i nostri contenuti? ArtApp è una rivista indipendente che sopravvive da più di dieci anni grazie a contributi liberi dei nostri scrittori e alle liberalità della Fondazione Bertarelli. Per supportare il nostro lavoro e permetterci di continuare ad offrirti contenuti sempre migliori Abbonati ad ArtApp. Con un piccolo contributo annuale sosterrai la redazione e riceverai i prossimi numeri della rivista direttamente a casa tua.

SELEZIONATI PER TE